orange and white surfboard on beach during daytime
Alassio da scoprire, tutto sulla cittadina del ponente ligure

La città di Alassio è una città tutta da scoprire. Meta preferita per le vacanze di molti turisti provenienti dal nord Italia. Se questa località è rinomata per le spiagge però, ridurre tutta la sua bellezza al mare è piuttosto riduttivo.

Alassio cosa vedere dunque nella città? Per chi non vuole limitarsi ai classici stabilimenti balneari, esistono alcune interessanti alternative.

Alassio da scoprire: non solo spiaggia e mare

Innanzitutto vanno chiarite alcune informazioni su questa cittadina. Alassio è un comune con poco meno di 11.000 abitanti. Pur rimanendo un centro a vocazione balneare, non mancano altre tipologie di attrattive come:

  • il Parco Avventura Solleone, con i suoi ponti tibetani, le reti verticali e le teleferiche e che consentono ai visitatori di divertirsi stando a stretto contatto con la natura
  • il suggestivo centro storico, con i tipici caruggi liguri. Si tratta del luogo ideale per chi vuole fare shopping nello boutique o sostare in uno dei prestigiosi bar del centro
  • il celebre Muretto di Alassio, ideato da Mario Berrino e da Ernest Hemingway, un vero e proprio simbolo della cittadina ligure, riconosciuto a livello nazionale e non solo
  • gli edifici storici e di culto, interessanti per gli amanti della storia e dell’architettura come la chiesa della Madonna della Guardia o la suggestiva cappella di Punta Santa Croce
  • il lungomare, seppur stretto rispetto a quello di altri paesi rivieraschi, risulta caratteristico ed estremamente piacevole alla vista

Non solo Alassio

Va poi tenuto conto che Alassio, può risultare anche un ottimo “campo base” per esplorare il resto della riviera.

Risulta infatti molto facile raggiungere dalla cittadina stessa altre attrattive di varia natura come le Grotte di Toirano o quelle di Borgio Verezzi, così come il Parco Acquatico le Caravelle di Ceriale. La cittadina non dista troppi chilometri da un’altra città suggestiva come Sanremo, pur trovandosi questa in provincia di Imperia.

Allo stesso tempo, per chi passa più di una settimana in Liguria, può essere una buona idea spostarsi anche verso la Francia o verso Genova per visitare le tante tipiche cittadine costiere.

In alternativa, l’entroterra offre una serie di luoghi in cui mangiare piatti tipicamente liguri di alta qualità a prezzi più che onesti.

Insomma, Alassio può essere il punto di partenza di una vacanza veramente indimenticabile!

fireworks at nighttime
Come passano il capodanno gli italiani?

Passiamo le settimane precedenti a scervellarci, facciamo progetti, contattiamo amici… ma come passano il capodanno gli italiani?

Visti i tempi di crisi sono sempre meno le persone che optano per vacanze lunghe e dall’altra parte della terra, optando per qualcosa di più alla portata delle tasche (ormai quasi vuote). Effettivamente, gli italiani hanno modificato radicalmente le proprie abitudini quando si tratta di festeggiare l’arrivo dell’anno nuovo: si va dalle feste nelle grande città come il capodanno palazzo dei congressi 2019 a Roma, sino alle feste di quartiere (qualcuno si ricorda il 31 dicembre di Fantozzi?).

Capodanno: come passarlo?

Nonostante la tendenza sia quella di fare le nozze con i fichi secchi, non si rinuncia ugualmente a passare un paio di giorni lontani da casa e dalla routine di sempre. Le principali alternative rimangono:

  • Festa in piazza, sempre in voga e, tempo permettendo, sempre molto apprezzata. Si tratta di concerti ed eventi simili del tutto gratuiti. Cosa c’è di meglio di passare capodanno in compagnia di centinaia o migliaia di persone?
  • I cenoni ne vari locali, possono essere piuttosto costosi. Si tratta di un’opzione valida, a patto di sapere con precisione come è strutturata la serata e se può essere di gradimento.
  • Optare per la discoteca o per eventi simili, al pari del cenone, può essere costoso. Ciò non vuol dire che non sia fattibile, anzi, cercando attentamente cosa avviene.
  • Le feste casalinghe tra amici, sono una soluzione economica ma che dipende molto dal tipo di compagnia che si ha: con gli amici giusti, può essere la soluzione migliore.

Naturalmente le soluzioni sono molteplici e, rimanere da soli davanti alla tv non è che l’ultima spiaggia. Non ci sono scuse: a prescindere dall’umore e dalla disponibilità economica, si può (o meglio, si deve) passare un veglione degno di tale nome!

The Trevi Fountain, Italy
Cosa fare nel fine settimana a Roma?

Anche se si è a Roma per questioni di studio, i weekend liberi lasciano ampio spazio al tempo libero. Come è facile comprendere, la capitale offre una gran serie di sbocchi per quanto riguarda giovani alla ricerca di un po’ di sano divertimento durante il fine settimana: dalle discoteche più alla moda, passando per i discopub sino ai più classici e tranquilli pub.

Grazie al gran numero di abitanti che affollano la metropoli in questione, l’offerta di locali è piuttosto ampia e va a coprire pressoché ogni tipo di cliente.

Fine settimana a Roma? Ecco le numerose possibilità

Per non rimanere disorientato dalla vasta scelta, il primo passo da compiere è decidere che verso che genere di attività ti vuoi orientare: se sei un single e sei alla ricerca dell’anima gemella, puoi approfittare di diversi eventi che si svolgono nella capitale come quelli che trovi alla pagina eventi per single Roma e provincia del sito Supereventi. In questo modo potrai facilmente fare conoscenza con ragazze e ragazzi anch’essi alla ricerca dell’anima gemella. In alternativa puoi buttarti nella mischia, andando in una delle tantissime discoteche della zona.

Se non ti piace il caos o se sei già impegnato sentimentalmente, non mancano comunque locali più tranquilli come i pub, dove magari puoi passare un paio di ore in relax guardando la partita della tua squadra del cuore per staccare dopo una settimana di studio intenso. Discorso simile si può fare per ristoranti o paninoteche, giusto perché riempirsi lo stomaco con qualche prelibatezza può sempre fare piacere.

Messi da parte i libri e pensieri, è possibile partecipare poi a una serie di eventi, fiere e manifestazioni davvero impressionanti. Effettivamente, per uno studente che giunge dalla provincia, tutta questa offerta può essere quasi disorientante: di sicuro, a Roma non c’è che l’imbarazzo della scelta quando si vuole passare qualche ora spensierata!